sabato, Febbraio 24, 2024

Roma, don Ciotti torna al campo “don Pino Puglisi” a Montespaccato

“Istruzione, sport e cultura fondamentali per sconfiggere...

Schlein replica su terzo mandato, minoranza Pd insiste: chiarimento

Nardella: “Tema ancora aperto” Roma, 23 feb. (askanews)...

Congresso Forza Italia con vista Europee.Tajani: Berlusconi come Maradona

Sullo sfondo la competizione (negata a parole)...

A Klimahouse 2024 lo stato dell’arte dell’edilizia sostenibile

AttualitàA Klimahouse 2024 lo stato dell'arte dell'edilizia sostenibile

Fino al 3 febbraio 100 eventi e 400 espositori in Fiera Bolzano

Bolzano, 31 gen. (askanews) – Le ultime innovazioni tecnologiche e progettuali per l’edilizia green e l’efficientamento energetico. E’ un vero e proprio laboratorio dell’innovazione quello di Klimahouse 2024, l’evento fieristico che ospita da oggi al 3 febbraio a Bolzano esperti, startup innovative e oltre 400 espositori impegnati nella produzione di nuovi materiali e nella ricerca di soluzioni in grado di coniugare sviluppo economico e salvaguardia dell’ambiente nel campo dell’edilizia sostenibile.

Quali sono le novità di questa edizione? Lo spiega Thomas Mur, direttore di Fiera Bolzano, che sottolinea “la nuova collaborazione con il Polihub, con il quale abbiamo organizzato il Future Hub: 17 startup che portano il futuro dell’edilizia in vari contesti. Per esempio con i nuovi materiali basati sul micelio, un fungo che si utilizza per l’isolamento termico; il tema dell’intelligenza artificiale, con che utilizza i sensori nelle costruzioni. Le startup portano il futuro dell’edilizia in Fiera”.

Dopo la lunga parentesi della pandemia e la decisa ripresa dell’edizione 2023, gli organizzatori registrano un rinnovato attivismo degli operatori. “C’è un fermento verso l’innovazione, verso prodotti nuovi, per servizi nuovi – afferma Mur – Tra i temi della Fiera, quello della digitalizzazione. Le sfide sono tante, però ci sono anche le soluzioni”.

Klimahouse conta oltre cento eventi con speaker internazionali, per fare il punto sullo stato dell’arte dell’edilizia sostenibile, concentrati in quattro giorni di incontri, seminari e dibattiti. Una delle giornate è interamente dedicata al legno e vede gli eventi in programma la seconda edizione del Wood Architecture Price, il primo premio nazionale dedicato all’architettura in legno, con dodici opere finaliste valutate da 7 giurati esperti. “Abbiamo una nuova collaborazione con gli Academy – spiega il direttore della Fiera di Bolzano – con i quali organizziamo il primo Short master in Wood architectures”.

Un altro settore a forte contenuto innovativo è quello delle pompe di calore. E tra i nuovi trend spicca quello dei materiali, sempre più sostenibili ed efficienti. Gli organizzatori registrano “tanta attenzione anche sul tema dei materiali riciclati, che hanno un minore impatto in termini di Co2 ed energetico per la loro produzione.

Tornano a Bolzano i Klimahouse Tours, organizzati in partnership con la Fondazione Architettura Alto Adige, una serie di appuntamenti tematici nella provincia Autonoma che condurranno i partecipanti alla scoperta di architetture ecosostenibili e innovative, guidati dai progettisti stessi.

Ad essere coinvolta è anche la città di Bolzano, a partire dai ristoranti e dai negozi del centro città che propongono menu a Km 0 o di filiera corta e soprattutto si impegnano a non usare bottiglie o sacchetti in plastica e a tenere le porte chiuse per non consumare inutilmente riscaldamento.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles