lunedì, 3 Giugno , 24

Fine vita, spunta pdl Fi: no eutanasia, pene più lievi per conviventi

AttualitàFine vita, spunta pdl Fi: no eutanasia, pene più lievi per conviventi

Testo depositato oggi. Sarà abbinato alle quattro Pdl delle opposizioni

Roma, 26 mar. (askanews) – Spunta una proposta di legge di Forza Italia sul fine vita. Nel giorno in cui sono saltate, per assenza del rappresentante del governo, le commissioni Giustizia e Affari sociali del Senato che avrebbero dovuto incardinare i progetti di legge delle opposizioni sul suicidio assistito e sull’eutanasia, i deputati Paroli, Zanettin e Gasparri hanno depositato una proposta che punta di fatto a far uscire dall’impasse esecutivo e maggioranza. La Consulta è tornata sul tema, una decina di giorni fa, con le parole del presidente Antonio Barbera che ha bacchettato il Parlamento chiedendo di dar seguito alla sentenza sul caso Cappato relativa al suicidio assistito: in caso di inerzia, ha puntualizzato Barbera, “la Corte non potrà che intervenire”.

Il testo di Forza Italia propone una attenuazione della pena nel caso di aiuto al suicidio per i conviventi, modifiche al testamento biologico, introduce requisiti specifici della sedazione profonda, “che deve necessariamente seguire, in presenta di sintomi refrattari ai trattamenti sanitari, le cure palliative, allo scopo di non trasformarsi in un trattamento eutanasico”, si legge nella relazione al Pdl. (segue)

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles