giovedì, Aprile 25, 2024

Europarlamento approva direttiva Ue contro violenza di genere

Armonizza definizioni reati, ma resta stupro basato...

Autogol Lega su Autonomia, assente manda sotto maggioranza. E’ caos

Opposizione attacca Presidente Commissione. Tajani chiede impegni...

Vino, dal 27 al 29 aprile a Città di Castello va in scena “Only Wine”

Tante novità al Salone dei giovani produttori...

Imprese, CNA Federmoda: una su due prevede fatturato in calo nel 2024

Peggiora la crisi del settore moda Si addensano...

Girotto: Rinnovabili su aree idonee, Lega e FI sconfessano sé stesse

video newsGirotto: Rinnovabili su aree idonee, Lega e FI sconfessano sé stesse

Il coordinatore del comitato transizione ecologica del M5S

Roma, 11 set. (askanews) – “A fine 2021 il governo Draghi, sostenuto anche da Lega e Forza Italia, votò un provvedimento che finalmente consentiva una semplificazione delle autorizzazioni sulle Rinnovabili, qualora fossero installate in apposite “Aree idonee”. Ricordiamo che il fotovoltaico, anche quello a terra, non cementifica, mentre le fossili sì, ed installare Rinnovabili significa combattere gli sconvolgimenti climatici, essendo le fossili responsabili del 75% dei gas climalteranti – ha detto Gianni Girotto coordinatore del comitato transizione ecologica del M5S-.Ora invece il Governo vuole emanare un decreto che riporta indietro le lancette del tempo, perchè annulla le Aree Idonee già individuate, pone limiti troppo stringenti per il ftv sia a terra che sospeso, sulle aree agricole, e criteri troppo severi anche sull’eolico. Questo nonostante qualche giorno fa persino la Banca centrale europea abbia scritto nero su bianco che più veloce sarà la transizione, meglio sarà per tutti.Con la benzina a 2 , il gas e l’elettricità che comunque costano tuttora quasi il doppio rispetto a prima della crisi, tutte le parti sociali chiedono con forza tale semplificazioni per potersi autoprodurre a costi minori, l’energiaSe approvato così com’è, questo provvedimento bloccherà investimenti per decine di miliardi di euro, e la relativa creazione di migliaia di posti di lavoro, e l’abbassamenteo strutturale del costo delle bollette.Lega e Forza Italia chiariscano, sono per le semplificazioni e il perseguimento dell’autonomia energetica, o preferiscono che l’Italia continui ad acquistare l’80% dell’energia dall’estero”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles