sabato, Febbraio 24, 2024

Roma, don Ciotti torna al campo “don Pino Puglisi” a Montespaccato

“Istruzione, sport e cultura fondamentali per sconfiggere...

Schlein replica su terzo mandato, minoranza Pd insiste: chiarimento

Nardella: “Tema ancora aperto” Roma, 23 feb. (askanews)...

Hitachi e Sony effettueranno uno scambio temporaneo di personale

AttualitàHitachi e Sony effettueranno uno scambio temporaneo di personale

Giovani dipendenti dell’una passeranno mesi negli uffici dell’altro

Roma, 31 gen. (askanews) – Hitachi e Sony lanceranno quest’anno un programma di scambio di personale, poiché le due società di elettronica giapponesi cercano di aiutare i propri dipendenti ad adattarsi alle nuove tendenze tecnologiche come l’intelligenza artificiale e il metaverso. Lo riferisce oggi Nikkei.

Ciascuna azienda accetterà diversi dipendenti giovani dall’altra per tre mesi, a partire da questo mese. I dipendenti che partecipano allo scambio continueranno a lavorare per il datore di lavoro originario, ma trascorreranno circa tre ore settimanali negli uffici della controparte, al di fuori del normale orario di lavoro. Il programma prenderà di mira “posizioni simboliche e uniche”, ha detto un funzionario Hitachi.

Gli scambi di dipendenti sono diventati una tendenza tra le aziende giapponesi. Le aziende alimentari e delle bevande Kirin e Meiji hanno intrapreso programmi simili.

L’azienda ospitante e il dipendente accettato firmeranno un contratto di outsourcing, in quanto il lavoratore svolgerà un secondo lavoro. Le due società valuteranno l’efficacia del programma e valuteranno se proseguirlo dopo aprile.

Sony accetterà ingegneri e addetti alla pianificazione aziendale in settori come l’elettronica e i semiconduttori.

Hitachi, dal canto suo, prevede introdurre dipendenti Sony per la ricerca e lo sviluppo. Studieranno come utilizzare l’intelligenza artificiale e le tecnologie spaziali virtuali nei settori industriali.

Le prestazioni dei dipendenti partecipanti presso l’azienda ospitante non sono legate alla valutazione o al trattamento del personale presso l’azienda di origine.

Lo scopo del programma è quello di ampliare le competenze e le prospettive dei dipendenti consentendo loro di sperimentare il lavoro in campi in cui la loro azienda non è coinvolta. Un funzionario Sony – secondo Nikkei – ha dichiarato: “Ci piacerebbe che il personale esterno svolga un ruolo attivo nella creazione innovazioni per la nostra azienda”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles