giovedì, 23 Maggio , 24

Koelliker: trasporti multimodali per città più sostenibili

video newsKoelliker: trasporti multimodali per città più sostenibili

Ad Saltalamacchia: riducendo costi si incide sui comportamenti

Milano, 23 mag. (askanews) – La mobilità cambia e si aprono nuovi scenari che puntano a maggiore sostenibilità: elettrificazione dei motori, sharing mobility e multimodalità sono i driver su cui scommettere per centrare gli obiettivi di decarbonizzazione. Il Koelliker E-Mobility Hub ha messo intorno a un tavolo idee e dati sui percorsi per nuove forme di trasporti delle persone, partendo dalla necessità di rispettare l’ambiente e consumare meno suolo negli spostamenti. Marco Saltalamacchia, amministratore delegato del gruppo Koelliker. “Le nostre città diventano sempre più ingolfate e trafficate. Sempre più persone vogliono entrare ed è importante farlo in modo sostenibile: in modo rispettoso dell’ambiente e che consumi meno suolo pubblico, quindi la micromobilità, la mobilità elettrica e tutte le forme che ci porteranno nel tempo a un utilizzo inferiore della mobilità privata a favore di quella pubblica e condivisa. Stiamo sperimentando sempre di più modelli di mobilità parziale: dal tradizionale finanziamento ci spostiamo sempre di più verso modelli di noleggio siano all’abbonamento. Riducendo il costo della mobilità si incide e si riesce a modificare nel tempo i comportamenti”. Essenziale coinvolgere le istituzioni perché per arrivare al traguardo è necessario un cambiamento del tessuto urbano e una trasformazione culturale, al fine di favorire una maggiore penetrazione della multi-modalità. Franco Lucente, assessore ai Trasporti e mobilità in Lombardia. “Gli obiettivi che Regione Lombardia si è posta su tutto il territorio regionale è l’interconnessione: per far questo c’è bisogno del car sharing, del bike sharing e posizionare più colonnine di ricarica adeguate. C’è tanta voglia di sostenibilità e stiamo investendo anche sulle piste ciclabili che non siano soltanto i soliti pezzi nei paesi ma che siano interconnesse tra province”. Tutto, conclude Lucente, per mettere i cittadini nelle condizioni di muoversi liberamente.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles