martedì, Febbraio 27, 2024

Fisco, Leo: vogliamo tendere la mano ai contribuenti onesti

Vice ministro economia a “Giù la maschera...

L’intelligence svedese Sapo: “L’atteggiamento della Russia è sempre più aggressivo”

Possono essere minaccia anche “scambi universitari”Stoccolma, 27...

Aerei, Cina cerca di vendere il C919 nel Sudest asiatico

La Comac effettuerà voli di prova nella...

Lombardia, mozione rilancia navigazione Cremona-Mantova sul Po

AttualitàLombardia, mozione rilancia navigazione Cremona-Mantova sul Po

Approvata all’unanimità da Consiglio regionale su iniziativa di Fdi

Milano, 30 gen. (askanews) – Il fiume Po va dragato e ciò permetterà, considerato il suo andamento carsico, una maggiore navigabilità, sia a fini commerciali che turistici, collegando efficacemente via acqua Cremona, il più antico porto interno fluviale, al Mar Adriatico: questa la finalità della mozione (approvata all’unanimità) presentata da Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale della Lombardia, primo firmatario, Marcello Ventura.

“È necessario sensibilizzare le regioni dell’Intesa Interregionale per la navigazione interna affinché si assicuri con continuità il finanziamento necessario per garantire una adeguata manutenzione dell’alveo del fiume Po nella tratta Cremona-Mantova e, infine si invita collaborare con gli enti e i soggetti preposti per favorire e pubblicizzare gli specifici percorsi di formazione finalizzati al conseguimento dei titoli professionali, previsti per il personale della navigazione interna” ha commentato Ventura.

“Il fiume Po rappresenta una tra le vie d’acqua più importanti in Europa: la sua manutenzione e sviluppo, a fronte anche di ingenti investimenti che Governo e Regione vi stanno dedicando, sono fondamentali per il rilancio non solo della Lombardia, ma del Paese, permettendo così la valorizzazione della rete di imprese presenti lungo tutta l’asta e consentendo di allievare il carico su gomma” ha evidenziato il capogruppo di Fratelli d’Italia, Christian Garavaglia.

L’azione di dragaggio dei bassi fondali va a completare il quadro complessivo di interventi in essere sul fiume Po, ad iniziare dai finanziamenti che Regione Lombardia ha promosso e sostenuto, tramite trasferimenti ad AIPO e alla Provincia di Cremona, sulle opere idroviarie e sulle infrastrutture ferroviarie e stradali del porto di Cremona. In particolare, per garantire il collegamento tra il fiume Po ed il porto, la Regione ha finanziato un recente intervento di ammodernamento della conca di ingresso al porto, per un importo complessivo di 2.540.000 euro, che vanno ad aggiungersi all’investimento di 1.500.000 euro, risalente al 2008, per la costruzione della preavanconca. La Provincia di Cremona, con il sostegno finanziario della Regione Lombardia ed il coinvolgimento dei privati, a partire dal 2011, ha potenziato l’infrastruttura ferroviaria e realizzato nuovi piazzali e riqualificato quelli esistenti, al fine di renderli idonei alle portate dei nuovi carichi, mentre sono in corso di progettazione e realizzazione ulteriori investimenti sulla infrastruttura ferroviaria, per migliorarne l’esercizio e la sicurezza.

Dato ancor più rilevante è che la Regione Lombardia risulta assegnataria da parte del Ministero delle Infrastrutture di 58.000.000,00 euro, per la realizzazione di un intervento di regimazione a corrente libera dell’alveo di magra del fiume Po, per le navi di classe V.a CEMT, da Piacenza a Foce Mincio: attraverso una convenzione tra Regione Lombardia ed AIPO, si impegna la stessa AIPO a svolgere i compiti di soggetto attuatore dell’intervento di regimazione a corrente libera.

Questi ed ulteriori interventi, attuati in provincia di Mantova e da attuarsi, contribuiranno a garantire la piena efficienza del collegamento idroviario tra Mantova ed il Mare Adriatico, ricordando come Regione Lombardia abbia presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri richiesta formale per la costituzione di una Zona Logistica Semplificata per i porti di Cremona e Mantova, che prevede per i soggetti che intendono insediarsi semplificazioni amministrative e sostegni agli investimenti.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles