sabato, Aprile 13, 2024

Lavoro, Sbarra: unità e coesione per porre fine alla carneficina

I primi passi del Governo sono importanti,...

Gabry Ponte tornerà in tour con nuovi appuntamenti estivi

Il dj e produttore dei record celebra...

Estinto per la caccia, il Francolino torna in Sicilia dopo 150 anni

Progetto di Cantina Planeta e Fondazione Biodiversità...

Fuori “Sottosopra” nuovo singolo di Malika Ayane

Questo autunno si esibirà dal vivo con...

Spazi da non perdere, a Lecce sport per 120 ragazzi e ragazze

video newsSpazi da non perdere, a Lecce sport per 120 ragazzi e ragazze

Progetto “Calcio e affini senza confini”

Roma, 4 lug. (askanews) – Da spazio inutilizzato, a luogo dove bambini, ragazzi e ragazze possono praticare lo sport insieme.Succede nella periferia di Lecce, zona 167 a due passi dallo Stadio Via del Mare, dove uno terreno inutilizzato della parrocchia San Giovanni Battista, punto di riferimento del quartiere, è stato riqualificato grazie al progetto “Calcio e affini senza confini” sostenuto dalla Fondazione Con il Sud.Il progetto, realizzato da una rete di associazioni, scuole e istituzioni locali, ha l’obiettivo di sviluppare un modello di sport ‘solidale urbano’, dando la possibilità?agli abitanti della zona di partecipare a un programma variegato di corsi sportivi.Il campo sportivo, inaugurato alla presenza dell’ex calciatore del Lecce e della nazionale argentina Beto Barbas, diventa così un importante punto di aggregazione di un quartiere popolare. Sono 120 i ragazzi e le ragazze coinvolti, con diverso background migratorio, che hanno la possibilità di giocare insieme, divertirsi e imparare i valori più importanti dello sport, comela capacità di fare squadra e il rispetto delle regole e degli avversari. Una scuola calcio multiculturale, che diventa una palestra di vita e di educazione ai valori positivi dello sport, dell’amicizia e della condivisione.www.conmagazine.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles