venerdì, Febbraio 23, 2024

La Roma passa ai rigori, Feyenoord ko

Giallorossi agli ottavi di Europa League, domani...

Riciclo, Industrial Deal e Green Deal al centro della nuova Europa

Il messaggio dall’incontro WEC Italia – Globe...

Maggioranza divisa boccia terzo mandato, Lega: non è finita qui

Ciriani: meglio se avessero ritirato. Pd vota...

Terna: al via seconda edizione del master Tyrrhenian Lab

video newsTerna: al via seconda edizione del master Tyrrhenian Lab

All’inaugurazione anche il Presidente De Biasio

Fisciano (Sa), 13 nov. (askanews) – È partita la seconda edizione del Master “Digitalizzazione del sistema elettrico per la transizione energetica” promosso da Terna in collaborazione con le Università degli Studi di Cagliari, Palermo e Salerno nell’ambito del progetto Tyrrhenian Lab, per il quale l’azienda guidata da Giuseppina Di Foggia ha previsto un investimento complessivo di 100 milioni di euro dal 2022 al 2026. L’inaugurazione del corso è avvenuta con un evento organizzato in contemporanea nei tre atenei coinvolti. Il Presidente di Terna Igor De Biasio: “Il Tyrrhenian Lab è un master fondamentale per creare nuove figure professionali che ci possono aiutare nella digitalizzazione e nella transizione energetica, siamo molto orgogliosi di questa seconda edizione. Già la prima è stata un grande successo, 15 ragazzi qui, 15 a Cagliari e 15 a Palermo sono stati assunti da Terna, con questa nuova edizione ne assumeremo ancora di più; quindi, continuiamo ad aiutare il Paese a migliorarsi e a formare nuove competenze nei territori”. A inizio evento c’è stato anche un video intervento del Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin: “I giovani, rispondendo con tanto entusiasmo, dimostrano di avere compreso il valore del Tyrrhenian Lab. Iniziative come questa sono validi antidoti alla fuga dei cervelli. Terna collegherà Sicilia, Sardegna e Campania, ma a unire le regioni sarà qualcosa di più di un cavo ad alta tensione. Tra Palermo, Cagliari e Salerno nascerà un laboratorio diffuso, un centro di formazione di eccellenza distribuito su tre riferimenti del Sud che guarda al futuro”. Il Tyrrhenian Lab ha l’obiettivo di istituire un centro di formazione di eccellenza distribuito nelle sedi delle tre rispettive città in cui approderanno i cavi del Tyrrhenian Link, l’elettrodotto sottomarino di Terna che unirà la Campania, la Sicilia e la Sardegna, per un totale di circa 970 km di collegamento e 3,7 miliardi di euro di investimenti, favorendo l’integrazione dei flussi di energia proveniente da fonti rinnovabili. L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna, Giuseppina di Foggia, in collegamento ha ricordato: “Oggi vediamo il nostro futuro diventare realtà grazie al Tyrrhenian Link, è una infrastruttura elettrica unica al mondo, è un’opera destinata a cambiare il volto del sistema elettrico italiano e continentale. Questo grazie anche a una nuova leva di professionisti che sono dotati di competenze specialistiche che definirei uniche”. Dopo il successo di partecipazione della prima edizione, saranno in tutto 57 e non più 45 gli studenti e le studentesse che prenderanno parte al corso nelle università coinvolte. Per il Rettore dell’Università degli Studi di Salerno Vincenzo Loia: “Questo lo si può fare in un’ottica di un gruppo di eccellenza che è fatta di un’azienda che vede oltre ed ha la capacità di investire concretamente e con una partecipazione molto qualitativa di università, accademie. Io che sono del Mezzogiorno sono particolarmente contento, è una formula vincente che si basa su delle vere e concrete motivazioni”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles